Sei alla ricerca di personale specializzato? Comincia qui  
× chi siamo offerte privacy policy news login candidati english italiano


06/04/2020

Tipi di leadership

Secondo White e Lippit, studiosi di psicologia sociale, il capo può condurre il gruppo usando tre differenti stili di leadership: quello autoritario, quello democratico o quello permissivo

Alla fine degli anni ’30, Kurt Lewin, un professore ebreo tedesco emigrato negli USA durante il Nazismo, a fianco dei suoi collaboratori nell’Università dello Iowa, dedicò gran parte dei suoi studi psicologici sul cambiamento delle abitudini profondamente radicate nelle persone.

La sua Teoria del Comportamento applicata alla Leadership intende sfatare il mito del “leader nato” a favore di un “leader costruito”, attraverso l’apprendimento di comportamenti di guida e comando.

La teoria si basa sulle seguenti assunzioni:

·       leader non si nasce, ma si diventa;

·       leader si diventa guardando gli altri leader cosa fanno.

Tale teoria, che fonda le proprie radici principalmente negli studi D. McGregor (1960), R. Blake e J. Mouton (1964), apre totalmente le porte al concetto di sviluppo della leadership, in contrasto con le un po’ più semplicistiche valutazioni della teoria caratteriale che separa nettamente le persone con i tratti per essere potenziali leader da quelle che non hanno nessuna possibilità.

Lo studio di Lewin prevedeva una situazione sperimentale svolta nel contesto di un doposcuola per preadolescenti, con 3 differenti leader che si alternavano alla guida del gruppo, conservando un proprio stile coerente di leadership.


Il primo, il leader autocratico, organizza e dirige ogni attività, resta distaccato dai ragazzi e tende a inibire le comunicazioni tra coetanei.  Il secondo, quello democratico, discute ogni decisione col gruppo, è amichevole, non inibisce i contatti tra pari e li rende partecipativi. L'ultimo, il leader permissivo interviene poco e lascia il gruppo libero di agire.

I risultati vengono valutati sulla base di 2 variabili: la produttività di gruppo e il clima sociale.

Leadership autocratica: buon livello di produttività, clima interno di aggressività espressa fra i pari (con creazioni di capri espiatori), dipendenza verso il conduttore, che si manifestava nella sospensione di ogni attività diretta al compito quando il leader si assentava dalla stanza di riunione.

Leadership democratica: discreto livello di produttività, motivazione al lavoro, capacità di autogestione quando il leader si assentava, clima sereno con ampi scambi comunicativi e buon rapporto col leader.

Leadership permissiva: bassi livelli produttivi, clima a tratti caotico e aggressivo. Leader abbastanza gradito ma meno di quello democratico.

Un'altra pietra miliare degli studi sul comportamento del leader, è Il programma di ricerche dell’Ohio, iniziato nel 1947 . I primi lavori vennero svolti in ambienti militari, allo scopo o di individuare i modelli comportamentali dei leader che ricoprono posizioni più elevate; successivamente le ricerche si spostarono in varie organizzazioni nelle quali, attraverso un questionario, veniva chiesto ai subordinati di descrivere i loro capi sulla base della frequenza con cui esibivano ciascuno dei 9 comportamenti elencati nel documento.

 Le analisi evidenziavano 4 fattori:

I leader più efficienti risultavano avere buoni risultati in: considerazione, quindi il dare origine a una struttura (portare i sottoposti a seguire regole e procedure, mantenendo gli standard produttivi);  nell’enfasi sulla produzione e la sensibilità. 

Seguendo questa scia di pensiero, Blake and Mouton (1964) idearono la griglia manageriale, al fine di valutare lo stile di comando dei dirigenti, la quale include, come fattori indipendenti, l’interesse per le persone e l’interesse per la produzione. Ciascuna di queste dimensioni è misurata in una scala a 9 punti e dal suo utilizzo appaiono cinque stili di leadership:

Povero o “laissez faire”: basso sia l’interesse verso le persone che verso la produzione. I leader con questo stile cercano di fare il minimo sforzo per portare a termine il lavoro richiesto, cercando di evitare i problemi.

Circolo ricreativo: alto interesse per le persone, basso per la produzione. Questo stile è definito anche come "gruppo di amici". Leader amichevoli, cercano un’atmosfera confortevole generando un ritmo di lavoro rilassato.

Orientamento al compito: alto interesse per la produzione, basso per le persone. Organizzano il lavoro per raggiungere nel minor tempo possibile gli scopi.

Metà strada: interesse medio per il compito e la relazione, non trascura né gli obiettivi aziendali né le relazioni con indipendenti.

Team o squadra: alti entrambi gli orientamenti, buoni risultati con un clima soddisfacente.


Anche in queste ricerche era emerso che lo stile di leadership più efficace resta quello che ottiene valutazioni elevate tanto nella considerazione verso gli altri, quanto nel centraggio sul compito. 

 

Referenze:

Blake, R. R., & Mouton, J. S. (1981). Management by Grid® Principles or Situationalism: Which? Group & Organization Studies, 6(4), 439–455. https://doi.org/10.1177/105960118100600404

Hollander, E. P. (1979). The Impact of Ralph M. Stogdill and the Ohio State Leadership Studies on a Transactional Approach to Leadership. Journal of Management, 5(2), 157–165. https://doi.org/10.1177/014920637900500206

Saul Scheidlinger (1994) The Lewin, Lippitt and White Study of Leadership and “Social Climates” Revisited, International Journal of Group Psychotherapy, 44:1, 123-127, DOI: 10.1080/00207284.1994.11490737



torna indietro


  • "Ho avuto il piacere di essere supportato negli ultimi anni da GS Xecutive in alcune selezioni piuttosto complesse e totalmente differenti fra di loro. Se tre indizi fanno una prova…. tre candidati inseriti con successo sono la conferma della professionalità, competenza e sensibilità con cui gestisce i progetti che gli vengono affidati."
    Massimo Scolari
    C.F.O. at AEB Group
  • "L'assegnazione di un obiettivo da conseguire... la certezza del risultato! Gianluca conosce bene il territorio presso il quale è inserito, il contesto sociale che lo circonda, le persone con cui collabora. Grazie alle sue molteplici competenze, anche negli scenari più difficili, trova la persona giusta da collocare all'interno delle società dei suoi clienti. Un vero piacere lavorare con lui."
    Cristina Medici
    Beckhoff Automation, Italy
  • "Ho conosciuto Gianluca Suardi qualche anno fa e da allora siamo sempre rimasti in contatto. Si tratta sicuramente di uno dei migliori professionisti che abbia mai incontrato nel settore HR. Competente, trasparente, puntuale, proattivo. Sono solo alcune delle qualità che Gianluca ha dimostrato le volte in cui ho avuto a che fare con lui. Si tratta di un gran professionista nell'ambito HR, ma non solo: ha una capacità di problem solving fuori dal comune ed una visione strategica direi quasi unica. Insomma, lasciatemi esagerare, un fuoriclasse."
    Enrico Quaresimin
    Business Development Manager presso Forgital USA, Inc.
  • "I worked with Gianluca several times. Excellent interpersonal skills, target oriented and incredible sensitiveness towards candidates and effective in understanding clients requirements with creative solutions."
    Paolo Sacchi
    Procurement & Asset Manager - Area Europe & Russia @ Astaldi
  • "Ho avuto modo di conoscere GS Xecutive e di apprezzarne il lavoro nel corso di una selezione abbastanza complessa. La perfetta comprensione delle nostre esigenze e la perseveranza nella ricerca del candidato giusto sono stati i fattori determinanti per il successo del progetto."
    Daniele Da Re
    Operation Manager presso Zanotta SpA
  • "Ho avuto la fortuna di essere inserito 4 anni fa presso un'azienda con la mediazione di Gianluca e ad oggi mi appoggio spesso a lui per la ricerca di figure difficili da reperire. Professionale e concreto, ne consiglio la collaborazione."
    Matteo Gualandris
    Direttore di produzione Cartotecnica Goldprint SpA
  • "Ho conosciuto GS Xecutive in un periodo in cui avevo deciso di cambiare i miei orizzonti professionali. Sono fermamente convinto che nell'immenso mondo del Recruitment servano persone altamente competenti, bhe Gianluca è un gradino avanti agli altri. Persona di altissima formazione e competenza"
    Fausto Fedrighini
    CISM at International Purchasing and Supply chain management institute
  • "Gianluca è un professionista competente ed affidabile, orientato al risultato e capace di adattarsi rapidamente a situazioni complesse. E' dotato di grande tenacia e porta a termine gli obiettivi assegnati anche in presenza di difficoltà impreviste."
    Claudio Pinassi
    Amministratore Delegato KME Italy
  • "Ho lavorato con il Dott. Suardi nella selezione di 2 persone da inserire nel mio team e mi sono sempre trovata molto bene sia sotto il profilo professionale che personale."
    Annarita Polacchini
    General Manager ASF Autolinee
  • "Gianluca is an excellent talent discoverer in the HR field: professionality and humanity his skills."
    Michele Greif
    General Manager
  • "Fast and professional. Thanks for cooperation"
    Stefan Folini Integration Manager TTM & Antil - Head of Operations Competence Center Automation Bystronic
    Bystronic Group
  • "Ho avuto occasione di lavorare con Gianluca in occasione di una ricerca per il mio team marketing ed ho trovato in lui un attento osservatore della realtà aziendale ed un profondo ascoltatore dei nostri bisogni. Anche di fronte a degli imprevisti che hanno causato ritardo nella selezione, ha saputo gestire con rapidità e precisione la situazione garantendo tempi di risposta coerenti con le aspettative. Insomma: mi auguro di poter lavorare con lui ancora."
    Fabio Milesi Marketing & Sales Manager
    Diversey Spa
  • "Professionalità e precisione legata a capacità di interpretare le caratteristiche dei diversi job profile restituiscono un feedback altamente positivo e di sicuro consigliabile soprattutto per profilazioni medio alte !"
    Pasquina Disanto Responsabile amministrazione
    Responsabile amministrazione BIO-LINE CHEMICALS SRL
  • "Professionalità, educazione, equilibrio e competenza sono le doti che sono spiccate subito nella conoscenza di Gianluca Suardi."
    Marco Cristiano Soler
    Responsabile tecnico presso BIO-LINE CHEMICALS SRL
  • "Gianluca è un Professionista a 360° in ambito recruiting. Esprime con grande chiarezza e precisione ciò che lui ed i suoi partner ricercano e fornisce feedback costruttivi per consentire alle persone con cui si interfaccia un costante miglioramento."
    Andrea Armanni
    Marketing and Sales Manager at F.lli Belotti S.r.l.
  • "Ho avuto l'occasione di conoscere Gianluca e affrontare con lui un percorso selettivo. Voglio sottolineare la grande professionalità oltre una grande trasparenza e "umanità", dote decisamente rare nel settore."
    Antonio Evangelista
    Off Premise Regional Account Manager
  • "I met Gianluca when I was a candidate and now we still cooperate. Gianluca, and GSX by extent, is more than (an extremely effective) a recruiter. He is, indeed, a invaluable business partner capable of guide and counsel even in the most complicated HR matters. He often put professionalism before personal gain, saying and doing the right thing even when is not convenient for him. I remember very well when we, talking about profiles, he clearly stated that the other agency's candidate was the better choice for my company. I would recommend Gianluca, you will definitely appreciate his reliability, intellectual honesty and HR expertise."
    Luca Zanazzi
    Linkedin